Mission Aziendale

Il progetto editoriale di Roberto Nicolucci editore parte dalla storia dell’arte, parte da Napoli e dalla Campania, terre antiche abitate da oltre 26 secoli e che hanno dato all’arte e alla bellezza infinite opere e opportunità di conoscenza.

 

Una nuova casa editrice deve però confrontarsi con la modernità e rappresentare la bellezza in maniera anche nuova, attraverso strumenti innovativi e moderni affinché l’arte non sia solo monumento fermo nel passato ma un memoriale vivo di parole e di immagini, che possa entrare a pieno nella modernità affinché la conoscenza del bello possa essere diffuso e avere la capacità di contaminare tout court la nostra società.
La volontà di rappresentare la bellezza, dunque, non solo legata alla critica d’arte ma all’elevazione dello spirito.
Napoli guarda il mondo e il mondo guarda Napoli e dallo stupore che sempre colpisce chi ama l’arte nasce la volontà di diffonderla e di conoscerla attraverso vari e anche innovativi punti di osservazione.

 

E così la casa editrice intende essere un luogo dove la conservazione della tradizione della critica d’arte è un punto fondamentale con la realizzazione di grandi cataloghi dedicati all’arte (come il primo che si occupa dell’area museale della Nunziatella) ma anche un punto di partenza per utilizzare le nuove forme della diffusione della conoscenza, come la televisione, il web, i social media attraverso i quali far scoprire i giacimenti di cultura nascosti nei territori di tutto il nostro paese.
È per questo motivo che nel progetto editoriale della casa editrice diventa centrale il salotto letterario Le zifere dove si confronteranno opinioni, voci, personalità. Una nuova casa della cultura alla quale si affianca la realizzazione di nuovi strumenti di diffusione e analisi della cultura come documentari per la televisione e il web, la realizzazione di innovative critiche d’arte sulla stampa quotidiana con uno sviluppo cross mediale che veda anche i social media protagonisti per affrontare con adeguati strumenti quello che è ormai il nostro presente fatto di vita onlife e di metaversi.

 

Grande è, infine, la rilevanza delle collaborazioni con istituzioni, musei, fondazioni culturali, associazioni, per costruire questa casa editrice come una nuova casa della conoscenza che nel cuore della città antica, nella sede di palazzo de’ Sangro, possa essere feconda di nuova cultura, di nuove idee, di nuova bellezza.