I nostri Documentari

Civiltà del ‘700 a Napoli. Il complesso della Nunziatella tra Chiesa e Sala museale

Annessa a una delle Scuole militari più prestigiose e antiche del Paese, la Chiesa della Nunziatella è uno degli indirizzi obbligati del tour settecentesco di Napoli. Un avamposto da cui vorremmo riprendere a ragionare, con passione e filologia di cultura a Napoli e nell’Italia meridionale.

Pio Monte Della Misericordia

La visita al Pio Monte della Misericordia innesca un meccanismo di attese e emozioni continuamente rinnovate. La facciata di questo palazzo patrizio cova un’aula circolare: il contrasto è massimo perché inaspettato. Si passa dal chiasso sistematico al silenzio più teso. Il miracolo del Pio Monte è questo. L’ingresso in un’altra dimensione. Buona Visione

Museo e Real Bosco di Capodimonte

Oggi Siamo ospiti della Reggia progettata dall’architetto Giovanni Battista Medrano sulla collina napoletana di Capodimonte: uno dei musei più importanti al mondo per qualità e quantità di cose. Racconteremo di uomini, di oggetti, quadri, di trasporti, allestimenti e giardini. Sarà una visita divisa tra ragione e sentimento, natura e artificio. Buona visione.

Museo Diocesano

Fu nell’ottobre 2007, poco più che tredici anni fa che, per intercessione dell’arcivescovo metropolita Crescenzio Sepe, nacque il museo diocesano: tra i più originali di una città che di musei, non ne conta pochi; e alcuni di questi, come l’Archeologico o la pinacoteca di Capodimonte, sono tra i più importanti al mondo. Giunti in Largo Donna regina, la scalinata che immette all’ingresso introduce ad una visita per più versi inaspettata. Ci sono da vedere due chiese e un museo annesso. Buona visione.

L'Effimero Stabile

Le tre guglie. Elementi piramidali che puntano al cielo come frecce. I monumenti più singolari di Napoli, i primi che vengano in mente al ritorno da una passeggiata, non potevano che incarnare i termini di un ossimoro! Aggiungiamoci, al colmo del paradosso che, stando nelle tre piazze più affollate del centro, tutti le guardano e nessuno e vede. Visibili invisibili: non sono pittura né scultura né architettura. Sono, semmai, le tre cose insieme in una poetica della mescolanza che è caratteristica del Barocco. Buona visione 

Cavalli Si Nasce

Diciamo subito che imbattersi in dei cavalli passeggiando per Napoli non è frequente; ma neanche così raro. Se ne incontrano lungo i viali del Bosco di Capodimonte di quelli che si lasciano avvicinare e anche carezzare. In mancanza dei cavalli veri ci si può accontentare di un manipolo di quadrupedi perlopiù ottocenteschi in bronzo e in marmo. Proviamo a raccontare l’arte a Napoli mettendosi in sella. Buona visione

Arte del Ventennio

Proviamo a ritagliarci una Napoli poco meno che inedita ma di grande interesse storico, artistico e documentario. La Napoli del periodo fascista che si riesce a recuperare attraverso un gruppo di edifici e di sculture sopravvissuti alla damnatio memorie del regime. Buona visione

Il Mio Nome è Nettuno

Una fontana voluta dal viceré spagnolo conte di Olivares allo scadere del ‘5oo e messa in opera nei primissimi anni del secolo nuovo sotto il nuovo viceré, conte di Lemos. La Fontana del Nettuno – capolavoro della colonia di scultori toscani a Napoli, capeggiata da Michelangelo Naccherino e Pietro Bernini

Scultori di Nicchia